Scuola di Psicoterapia

stanza terapia

Scuola quadriennale di formazione alla Psicoterapia ad orientamento Sistemico-Dialogico-Costruzionista diretta a medici e psicologi iscritti ai rispettivi albi professionali

Scuola di specializzazione riconosciuta con D.M. 15/12/2017 G.U. Serie Generale n.4 del 05-01-2018 (già sede distaccata CMTF riconosciuta con DM 24/10/1994, GU n.263 del 10/11/94)

Il modello

L’approccio sistemico-relazionale si fonda sul presupposto che non sia possibile spiegare lo sviluppo di un individuo indipendentemente dal sistema, ovvero dalla rete delle relazioni significative di cui è parte, né che sia possibile comprenderne il comportamento senza considerare il contesto, cioè le circostanze e le situazioni in cui esso ha luogo. In generale l’approccio sistemico ha introdotto una rivoluzione nel modo di considerare categorie cliniche quali il sintomo, la diagnosi e il trattamento ridefinendole in termini relazionali invece che intrapsichici. Lo sviluppo epistemologico, teorico e metodologico dell’approccio sistemico negli anni, lo ha ormai svincolato dall’identificazione esclusiva con la terapia familiare e lo delinea oggi come un modello generale di analisi e di intervento utile per la conduzione di terapie familiari, ma anche individuali e di coppia, di programmi riabilitativi e interventi psico-sociali in contesti istituzionali. Lo stesso concetto di famiglia è negli anni cambiato in favore di una declinazione al plurale con il conseguente allargamento del modello che risulta oggi un’utile guida per la conduzione di interventi clinici con tutti i tipi di famiglie.  Prendendo inoltre definitivamente le distanze da approcci prescrittivi, il modello sistemico-costruzionista-dialogico praticato e insegnato presso il CBTF si incentra sulla conversazione trasformativa.

Struttura del corso di specializzazione

Il corso si articola in quattro anni suddivisi in due bienni

Primo biennio. Finalizzato all’assimilazione dei fondamenti teorici e di teoria della tecnica della psicoterapia sistemica, prevede:

Formazione teorica di base (70 ore annuali). Mirata ad approfondire il funzionamento psicologico dell’adulto, del bambino e dei sistemi e acquisire conoscenze specifiche riguardanti la psicopatologia e gli strumenti per la diagnosi.

Formazione teorica caratterizzante (80 ore annuali). Finalizzata all’apprendimento degli assunti di base dell’epistemologia sistemico-costruzionista-dialogica e alla lettura delle relazioni umane in base al modello sistemico-relazionale, prevede un’introduzione alla comprensione e alla decodifica dei quadri psicopatologici e dei fenomeni clinici in termini di ipotesi sistemica e contestuale. Particolare attenzione è riservata all’osservazione del terapeuta all’interno del sistema, all’analisi dell’interazione tra terapeuta e sistema e al processo terapeutico.

Formazione clinica (200 ore annuali). Ha come obiettivo l’analisi della fase preliminare dell’intervento, lo studio della conversazione terapeutica e delle tecniche di conduzione di seduta, l’applicazione di griglie e mappe mentali per l’osservazione clinica e la costruzione di ipotesi, l’addestramento al processo diagnostico. Attraverso l’osservazione e la sperimentazione di diversi setting terapeutici (terapia individuale, di coppia e familiare) gli allievi arriveranno alla conclusione del primo biennio con competenze specifiche nella conduzione del colloquio psicoterapeutico.

Secondo biennio. Prevede un crescente coinvolgimento degli allievi nella pratica clinica, attraverso il lavoro sul caso e la conduzione di sedute con la supervisione diretta dei didatti.

 Formazione teorica di base (70 ore annuali). Vede gli allievi impegnati nell’acquisizione e nell’approfondimento delle conoscenze psicologiche necessarie per effettuare diagnosi differenziali. Vengono inoltre proposti approfondimenti relativi a modelli e strumenti di approcci psicologici differenti al fine di arricchire, completare e integrare la propria conoscenza.

Formazione teorica caratterizzante (80 ore annuali). Verte sulle declinazioni del modello sistemico-costruzionista-dialgico nella pratica clinica, in riferimento a contesti differenziati (individuo, coppia, famiglia, large system) e sull’approfondimento della costruzione della relazione terapeutica in ognuno di essi. Gli allievi dovranno confrontarsi con la teoria della pratica e con l’apprendimento del “fare” sistemico diretto dal “pensare” sistemico.

Formazione clinica (200 ore annuali). Il secondo biennio prevede un’ampia parte di supervisione diretta e indiretta. La supervisione diretta prevede la conduzione di una terapia da parte dell’allievo con il supporto dei didatti attraverso lo specchio unidirezionale. La supervisione indiretta prevede invece la riflessione in piccolo gruppo su casi clinici presentati dagli allievi al fine di generare e strutturare un lavoro attivo di autoriflessività e conoscenza del proprio stile terapeutico.

Lungo tutto il percorso formativo verranno dedicati momenti specifici al lavoro sul Sé degli allievi e sulla propria famiglia di origine, focalizzando l’attenzione sulle tematiche apprese e “trasmesse” che vengono spesso inconsapevolmente messe in gioco nelle relazioni terapeutiche.

Tirocinio pratico (150 ore annuali): è svolto presso Servizi Pubblici e Strutture Private Accreditate operanti nell’ambito della salute mentale. Obiettivi del tirocinio sono la sperimentazione e l’osservazione diretta di contesti di terapia per arrivare ad una crescita rispetto al proprio stile personale di conduzione di seduta.

Frequenza annuale

Training specifico due volte al mese un giorno feriale dalle 10 alle 18.00. Seminari e lezioni teoriche due sabati al mese dalle 9.30 alle 18.30. I corsi iniziano a Gennaio di ogni anno.

Staff didattico

Il Centro si avvale della collaborazione di didatti specificamente formati ed assistenti alla didattica, nonché del contributo di docenti ed accademici esterni, così da garantire la riflessione critica e le connessioni con altri modelli.

Staff didattico interno: Balestra, F., Castellucci, A., Fruggeri, L., Marzari, M., Rosa, S., Sacchetti, P., Tavera, D., Venturelli, E.

Staff didattico esterno: Ciliberto, J., Cigala, A., Cheli, M., Davolo, A., Escudero, V., Ferrari, F.,  Madonna, G., Scelfo, S., Simon, G. Mosconi, A., Caruso , A., Bozzetto, I.

 

Peculiarità del percorso formativo presso il CBTF:

  • La metodologia di insegnamento si caratterizza per l’apprendimento in gruppo in forma attiva ed esperienziale (simulate, analisi di sedute videoregistrate, lavori in piccolo gruppo).
  • La formazione prevede l’apprendimento di strumenti di analisi del caso clinico e di intervento psicoterapeutico in diversi contesti: individuale, familiare e istituzionale
  • Agli allievi viene proposto di sperimentarsi nella pratica clinica sotto la supervisione dei didatti
  • Il modello di psicoterapia insegnato presso il CBTF riconosce la centralità delle dinamiche e delle trasformazioni sociali, e la specificità delle diverse forme familiari emergenti.
  • Nel corso della formazione sono previsti spazi per la conoscenza personale e il lavoro sul Sé del terapeuta
  • A fianco dell’acquisizione di strumenti tecnici di intervento, particolare attenzione viene data lungo tutta la durata del corso all’analisi e alla costruzione dell’alleanza terapeutica.
  • Presso il CBTF opera un’equipe di ricerca a cui gli allievi possono fare riferimento per approfondimento su temi di interesse personale e nella realizzazione del progetto di tesi conclusivo

Costi

Tassa di iscrizione 150€, da versarsi solo il primo anno, comprende l’assicurazione per tutti gli anni di corso. Quota annuale 3900€ IVA esente. Il costo è onnicomprensivo, senza ulteriori costi aggiuntivi e può eventualmente essere suddiviso in quattro rate.
Per accedere all’esame finale è necessario versare entro la fine del quarto anno una tassa pari a €150.

Criteri di ammissione

Il corso è rivolto a laureati in Psicologia e in Medicina iscritti ai rispettivi albi professionali, per un tetto massimo di 20 allievi. Le domande di iscrizione (scaricabili cliccando QUI), corredate di Curriculum professionale e certificato di laurea, dovranno pervenire alla segreteria del CBTF tramite mail all’indirizzo centro@terapiafamiliare.org. A seguito della ricezione della domanda i candidati verranno contattati per fissare un colloquio attitudinale con i didatti della Scuola. 

L’ammissione è subordinata al superamento del colloquio attitudinale gratuito fino ad esaurimento posti.

Posti ancora disponibili: 17

 

Per Informazioni rivolgersi alla segreteria del CBTF:

telefono 051/263038

e-mail: centro@terapiafamiliare.org